1. L'uomo pugnala la fidanzata a morte sul sacco mancante di caramelle di Halloween.

Nel South Side di Chicago nel 2011, il 55enne Ledell Peoples ha incolpato la sua ragazza per aver rubato la sua borsa di dolcetti di Halloween. Ne seguì una discussione e Maria Adams, 49 anni, lanciò un piatto alla testa della gente, che lo colpì sopra l'occhio e causò uno squarcio. I popoli hanno quindi afferrato un coltello e l'hanno pugnalata più volte, uccidendola.

2. Padre avvelena suo figlio con caramelle di Halloween.

Le persone che avvelenano intenzionalmente le caramelle di Halloween degli estranei sono per lo più roba da leggenda metropolitana, ma questo caso del 1974 a Deer Park, Texas, coinvolge un padre che allacciò Pixy Stix di suo figlio con il cianuro con l'intenzione di ucciderlo in modo da poter stipulare una polizza assicurativa. Il padre, Ronald Clark O'Bryan, era profondamente indebitato, così decise di farsi strada fuori dal suo buco di denaro autoinflitto uccidendo suo figlio. Acquistò il cianuro di potassio, lo spruzzò dentro cinque cannucce Pixy Stix, li spillò grossolanamente tutti chiusi e li distribuì a suo figlio, sua figlia e altri tre bambini del vicinato. Per evitare sospetti, la sua trama era quella di ucciderli tutti e incolpare un vicino.

Dopo il dolcetto o scherzetto, il figlio di 11 anni Timothy di O Bryan, apparentemente su sollecitazione di suo padre, inghiottì la polvere di Pixy Stix e si lamentò che aveva un sapore amaro. Presto iniziò a vomitare in modo incontrollato ed era morto prima di raggiungere l'ospedale. O 'Bryan fu dichiarato colpevole di omicidio e morì per iniezione letale. Successivamente ha ottenuto i soprannomi 'The Candy Man' e 'The Man Who Killed Halloween'.



3. L'uomo affronta i bambini che hanno spinto la sua macchina e gli hanno sparato.

Mentre guidava la sua ragazza e suo figlio a casa attraverso il notoriamente pericoloso South Bronx ad Halloween nel 1998, il ventunenne programmatore di computer Karl Jackson fece guidare la sua auto da un gruppo di pozzi locali. Jackson uscì dalla macchina per affrontarli e tornò in macchina dopo una breve discussione. Uno dei giovani salì in macchina per inseguire Jackson. Lo raggiunsero qualche isolato dopo e gli spararono alla testa.

4. Un bambino di sette anni sparato a morte durante un dolcetto o scherzetto.

Tony Bagley, di sette anni, indossava un costume da scheletro e dolcetto o scherzetto con sua sorella, sua madre e sua zia nella prima notte di Halloween del 1994 sul lato nord di Las Vegas. Un uomo in tuta con cappuccio saltò fuori dal nulla e sparò alla famiglia prima di salire su un'auto per la fuga, che si staccava con le luci spente. I proiettili hanno colpito la sorella di Tony nel fegato, sua zia nella gamba e sua madre nel petto, ma sono sopravvissuti tutti. Tony no. Suo padre biologico, che secondo quanto riferito non ha mai commentato alla polizia la morte di Tony, è stato arrestato alcuni anni dopo per uno sparo di strada non correlato. L'omicidio di Tony rimane irrisolto.

5. L'uomo risponde alle porte di Halloween, viene ucciso a colpi di arma da fuoco.

Nel 1957, Peter Fabiano, residente a Los Angeles, stava avendo problemi di matrimonio con sua moglie Betty che la portarono a lasciare per un breve periodo la loro casa e rinchiudersi con una donna di nome Joan Rabel. Dopo che Peter e Betty si sono riconciliati e lei è tornata a vivere con lui, Rabel è stata consumata dalla gelosia. Ha cospirato con un'altra donna, Goldyne Pizer, per assassinare Fabiano ad Halloween, ragionando che era la notte migliore dell'anno indossare una maschera senza suscitare sospetti. Rabel mise insieme un costume per Pizer composto da guanti rossi, vernice per il viso e una maschera. La coppia rimase seduta per due ore fuori dalla residenza di Fabiano nella notte di Halloween in attesa che le luci della camera da letto fossero spente. Quando le luci si spensero, Pizer si avvicinò alla casa e suonò il campanello. Fabiano rispose, probabilmente anticipando un dolcetto o scherzetto a tarda notte. Pizer gli ha sparato al petto con a. Pistola calibro 38.



6. I dolcetti o scherzetti bussano alla porta dell'uomo e li fa esplodere con un AK-47.

Nella notte di Halloween del 2008, il trafficante di droga condannato Quentin Patrick di Sumter, SC ha sentito bussare alla sua porta. Supponendo che fossero membri di una gang rivale, afferrò la sua AK-47 completamente automatica e lanciò contro di loro almeno 29 proiettili. Undici di quei proiettili hanno colpito il dodicenne T. J. Darrisaw, uccidendolo. Anche il padre e il fratello minore di T. J. furono colpiti ma sopravvissero.

7. Il predicatore strangola la donna a morte, quindi veste suo figlio per Halloween.

Anche se in precedenza aveva scontato pene detentive separate per aver pugnalato una donna e assassinato un'altra, John D. White è stato rapito ed è diventato il pastore di una piccola chiesa del Michigan. Vivendo in un parcheggio per roulotte, è stato romanticamente coinvolto con una donna residente a pochi rimorchi e spesso faceva da babysitter al nipote di tre anni della donna. Nella notte di Halloween del 2012, mentre il bambino di tre anni era nella roulotte, White fece cadere la madre del ragazzo con un martello di gomma e la strangolò a morte con una fascetta di plastica. L'ha messa in un sacco della spazzatura e l'ha scaricata nei boschi. Quindi tornò alla roulotte e vestì il ragazzo con un costume di Halloween, dopodiché il padre del ragazzo venne a prenderlo. Dopo essere stato arrestato per omicidio, White ha detto alla polizia che il suo crimine faceva parte di una fantasia persistente di fare sesso con un cadavere, ma che avrebbe 'dimenticato' se avesse completato o meno quell'atto.

8. Una giovane presunta violenta la suora anziana e la accoltella a morte.

Da tutte le prove disponibili, Johnny Lee Garrett ha subito un'infanzia brutale di torture fisiche e abusi sessuali che lo hanno reso psicotico e danneggiato nel cervello. Dopo averlo esaminato, uno psicologo disse che la storia di vita di Garrett era 'una delle storie più virulente di abuso e abbandono ... che ho incontrato in 28 anni di pratica'.



Nel 1981, quando Garrett aveva 17 anni, una suora di 76 anni ad Amarillo, TX fu violentata e pugnalata a morte nelle prime ore del mattino di Halloween. Le impronte digitali di Garrett sono state trovate sulla sua testiera. In una dichiarazione che ha rifiutato di firmare, la polizia lo cita come confessante dell'omicidio:

C'era una suora nel letto e si comportava come se stesse per urlare. Le ho coperto la bocca in modo che non potesse fare alcun rumore ... Ho iniziato a soffocarla finché non è svenuta. Ho fatto sesso con lei. Ho lasciato il convento nel modo in cui sono entrato.

Garrett in seguito ha negato di averla uccisa e invece ha affermato di aver svaligiato il convento pochi giorni prima di Halloween. Tuttavia, è stato condannato per omicidio e condannato a morte. Anche se sembrava un caso aperto, sono emersi dettagli che mettono in dubbio la colpevolezza di Garrett. Tali dettagli includono un procuratore che ha finito per uccidersi, un investigatore forense che è stato condannato per falsificazione di prove in più casi e un assassino condannato che ha detto alla polizia di essere stato colui che aveva violentato e ucciso la suora. Il dubbio era così formidabile che persino il Papa fece petizione al governatore del Texas di non eseguire Garrett per l'omicidio della suora. Ma dopo un breve recupero, Garrett fu giustiziato nel 1992.

9. La 'Cassetta degli attrezzi' uccide una femmina autostoppista mentre la registra.

Lawrence Bittaker e Roy Norris erano conosciuti come 'Tool Box Killers' perché usavano abitualmente strumenti come pinze e martelli nelle loro serie inconcepibilmente viziose di rapimento / stupro / tortura / omicidi di cinque adolescenti della California nel 1979.

L'ultimo di questi omicidi, quello del sedicenne Shirley Ledford, si è verificato dopo aver individuato Ledford autostop a casa da una festa di Halloween. L'hanno presa nel loro furgone e nel corso delle ore l'hanno legata e imbavagliata, le hanno rotto il gomito ripetutamente con un martello, l'hanno sodomizzata con una pinza e infine l'hanno strangolata a morte con un appendiabiti di filo metallico prima di scaricarla su un prato anteriore casuale.

uscire con un tennista

Nel corso dell'omicidio di Ledford, si sono registrati su nastro mentre la prendevano in giro mentre urlava di pietà. Norris è stato successivamente citato come dicendo:

Abbiamo sentito tutte le donne urlare nei film dell'orrore ... tuttavia, sappiamo che nessuno sta davvero urlando. Perché? Semplicemente perché un'attrice non può produrre alcuni suoni che ci convincono che sta accadendo qualcosa di vile e atroce. Se hai mai sentito quel nastro, non c'è proprio modo di non iniziare a piangere e tremare. Dubito che tu possa ascoltarne più di sessanta secondi.

10. L'uomo trafigge e uccide la donna in costume di Betty Boop.

Jeremy Bryan Jones era un vagabondo vagabondo e autoproclamato, cresciuto in Oklahoma ma finito in Georgia. Alla fine fece amicizia con una donna che gli permise di rimanere a casa sua. Nella notte di Halloween 2012, dopo aver fatto il trucco del figlio dodicenne della donna e l'amico del ragazzo in modo da assomigliare ad Ace Frehley e Gene Simmons del gruppo rock KISS, Jones è andato in una taverna popolare a Douglasville, GA, dove ha pugnalato a morte una donna che indossa un costume di Betty Boop nel parcheggio.

11. Uomo che indossa Urlare la maschera spara e uccide l'adolescente di Brooklyn.

Lo scorso Halloween un uomo che indossava una maschera da fantasma che assomigliava all'assassino nel film Urlare sparò e uccise il diciannovenne Anthony Seaberry per le strade di Brooklyn, New York. Il caso rimane irrisolto.

12. L'uomo stupra, tortura e uccide una bambina di nove anni.

Nella notte di Halloween del 1973, la bambina di nove anni Lisa French di Fond du Lac, mi vesti come un vagabondo e andai a fare dolcetto o scherzetto. Dopo aver suonato il campanello della vicina Gerald Turner, la portò a casa sua e chiuse la porta dietro di sé. In seguito Turner avrebbe scritto:

Posso ancora vederti in piedi sulla soglia con quel cappello di feltro raggiante di avermi riconosciuto ... Poi vedo la gioia nei tuoi occhi trasformarsi in paura mentre chiudo la porta dietro di te….

L'ha violentata, l'ha uccisa, ha messo il suo corpo in un sacchetto di plastica e lo ha scaricato in un campo. Sebbene sia stato condannato per il suo omicidio, è stato successivamente parolizzato e avrebbe continuato a presentare una denuncia di discriminazione quando la gestione dei rifiuti di Madison si era rifiutata di assumerlo.

13. Il serial killer taglia la ragazza in tre pezzi, la seppellisce.

Come molti maschi che crescono per diventare assassini, Richard Biegenwald ha avuto un'infanzia piena di brividi con percosse e traumi. Molto presto, ha anche mostrato un comportamento psicotico tutto suo. Alle cinque ha dato fuoco alla casa di famiglia. Stava bevendo all'età di otto anni. A nove anni, ha ricevuto la terapia con elettroshock. A undici anni, ha tentato di incendiarsi.

Uno dei suoi cinque omicidi stimati si è verificato nella notte di Halloween nel 1981. La diciassettenne Maria Ciallella di Brick, NJ, era stata fuori a fare dolcetto o scherzetto a tarda notte. Poco dopo mezzanotte, un agente di pattuglia la vide camminare da sola sulla Route 88 in direzione di casa sua. Circa 10 minuti dopo si era girato indietro per offrirle un passaggio, ma lei era già sparita. Il suo cadavere fu in seguito ritrovato tagliato in tre pezzi e sepolto nel cortile della casa della madre di Biegenwald a Staten Island.