Sono una ragazza magra.

A 5′3 ″, il mio peso si aggira intorno a 110 sterline. Indosso una taglia due - taglia zero in una buona giornata ma mai sopra una taglia quattro (Dio non voglia ...). E ho lottato con un disturbo alimentare negli ultimi due anni, ma non indovineresti mai se mi vedessi.



La bulimia, la mia particolare marca di disturbo alimentare, si presta bene alla segretezza. Perché rimango a quello che è considerato un peso normale per le mie dimensioni - curvy dove devo rimanere curvy, muscoloso in tutti i posti giusti - Posso facilmente ingannare le persone nel pensare che nulla sia sbagliato.



Potresti assistere a quanto e quanto velocemente posso mangiare ai pasti - scacciando il cibo come un ragazzo pubescente in mezzo allo scatto di crescita - e pensi che ho un grande appetito. Potresti guardarmi mentre indosso abiti attillati e pantaloncini da teenager quando esco e penso di avere molta fiducia nel mio corpo.



Ho imparato a perfezionare l'arte del vomito dopo i pasti, bevendo sorsi d'acqua tra i morsi di cibo in modo che risulti più facile quando ho finito di mangiare. Posso vomitare semplicemente tendendo i muscoli dello stomaco; un processo che è innaturale per la maggior parte delle persone è naturale per me.

Ma non faccio un ottimo lavoro nel nascondere il mio disturbo alimentare. Perché sono pigro. Perché sono passati due anni e sono stanco. Perché vorrei poter schioccare le dita e sviluppare immediatamente una relazione sana sia con il cibo che con l'immagine del mio corpo. Perché voglio poter mangiare cibi che mi piacciono senza odiarmi ad ogni boccone. Perché, quando faccio un passo indietro e considero razionalmente ciò che sto facendo, mi sento debole, disgustoso e mi vergogno.

Se guardi un po 'più da vicino, potresti notare segni che qualcosa è spento. Potresti notare come lascio sempre il tavolo e scompaio in bagno, a metà pasto. Potresti notare come non mangio mai nient'altro dopo il mio ritorno. Potresti trovare strano che bevo solo bibite dietetiche. Potresti renderti conto che faccio uno spuntino più volte al giorno, raccogliendo in un sacchetto di mix di trail o in un bar per la colazione, perché sono costantemente affamato, ma gli unici alimenti che posso mangiare senza sentire l'impulso incontrollabile e intenso da vomitare in seguito sono quelli che ritenere 'sicuro'. Potresti vedere che tengo sempre un pacco di gomme nella borsa o nello zaino. Potresti notare come inevitabilmente mi accarezzo lo stomaco o mi afferro le cosce dopo aver mangiato, un'abitudine così profondamente radicata in me che non mi rendo nemmeno conto di quando la faccio più.

Molte persone sono a disagio quando dico loro per la prima volta che sono bulimico. Che cosa dici a qualcuno la cui più grande paura è il cibo, la sostanza stessa di cui tutti hanno bisogno per sopravvivere? Cosa diresti a qualcuno che teme l'acqua, l'aria?

Alcuni sono increduli che questo sia un problema per me. 'Perché non puoi semplicemente ... fermarti'? chiedono, non capendo che la pura forza di volontà ha meno capacità di quanto dovrebbe o che i disturbi alimentari sono una malattia tanto legittima quanto la depressione o l'ansia (in realtà, rappresentano il più alto tasso di mortalità tra i 18-24 anni).

Altri cercano di farmi i complimenti. 'Non è necessario perdere peso', dicono. 'Sei già così magro. Sei così carino '. Ma sono molto sensibile al fatto che gli altri notino le mie apparizioni fisiche e queste rassicurazioni pithy fanno più male di quanto non aiutino.

Ci sono anche quelle persone che cercano di nutrirmi, come se spingermi un pezzo di pane o una tazza di yogurt congelato in faccia mi guarisse improvvisamente dal mio disturbo alimentare. Devo imparare a mangiare alle mie condizioni, se ciò significa mangiare troppo poco o mangiare troppo. Devo imparare come alleviare le mie paure per il cibo e ricominciare ad amarlo perché, alla fine, il mio disturbo alimentare non riguarda davvero il mio peso.

uscire con un ragazzo messicano

Dopo tutto, sono una ragazza magra.