Penso ... Penso che il mondo sia una folla insensibile di emozioni selvagge. È un caleidoscopio di battiti e rumori pulsanti con urla silenziose; è pieno di meraviglia e realtà inventate mescolate tutte insieme.

È una grande nuvola di fumo che offusca la tua vista e ti perdi nel momento. Cerchi di cancellare la tua visione ma stai semplicemente girando in tondo e niente ha senso.

C'è un momento in cui cogli il senso di quello che sta succedendo ma sei senza fiato e lentamente stai perdendo conoscenza.



lieto fine maschile

Ma non appena la polvere si deposita e inizi a ottenere un'immagine più chiara di cosaessolo è davvero, ti rendi conto che nulla è veramente complicato, che le complicazioni nascono da domande insensate - da problemi che non dovrebbero nemmeno essere lì in primo luogo.

Penso che una parte di me sappia che non si fermerà mai e sarò sempre in uno stato di battaglia e non so quanto possa essere dominante quella parte.

Penso ... Penso che ci sarà sempre una parte di me che avrà sete di affetto, tempo e attenzione, ma penso anche che, non importa quanto bramo, la distanza mieterà il tuo essere fisico e la realtà ci dirà che questo non può mai essere -che non saremo mai.



Di notte, quando la pioggia inizia a piovere e fa battere forte la mia finestra in cadenza lenta e il vento ulula il dolore che sto trattenendo dentro, mi chiedo perché ci siamo persino incontrati.

Mi chiedo perché i nostri percorsi si siano incrociati anche quando non siamo fatti per stare insieme, qui, sulla stessa pagina, per sentire come ci si sente ad essere in una poesia di Lang Leav di due amanti che si incontrano sotto un arazzo di stelle. Mi fa mettere in discussione il destino e quanto possa essere ingiusto.

Vorrei che uscire insieme potesse essere come due anime antiche che si incontrano in modo inaspettato, in una caffetteria o in viaggio. Vorrei che l'amore potesse essere una pentola di conversazioni sensate sulla vita, i sogni e tutto il resto.



Vorrei che fosse come Sansone e Dalila, scambiando lettere d'amore sigillate con un bacio. Vorrei che potessimo alzarci fino a tardi e parlare del perché ti piaccio nonostante le bandiere rosse e del perché so che dovrei mantenere le distanze nonostante le bandiere verdi.

trucchi psicologici per divertimento

C'è una riga in un opuscolo digitale di Taylor Swift a cui mi sono sempre riferito, e mi è rimasto bloccato in testa la prima volta che l'ho letto. La riga dice:'Non siamo mai fuori dal bosco perché avremo sempre qualcosa per cui lottare'.

È per questo che ci troviamo in questo gruppo di punti interrogativi anziché di punti?

Stiamo combattendo ciò che sentiamo invece di provarci?

Stiamo combattendo contro la corrente che ci ha lavati entrambi, invece di fare un tuffo?

Andremo sempre in giro per i boschi o saremo abbastanza coraggiosi da trovare la via d'uscita - per trovare la strada per le braccia dell'altro?

schiavitù e schiavo

Come desidero catturare i sentimenti significa che due anime vengono trascinate più vicine, insieme, per essere nel momento.

Vorrei che significasse due strade separate che si incontravano al bivio, per ricongiungersi con lo stesso terreno che una volta le faceva a pezzi.

Vorrei che significasse cantare lo stesso coro di una canzone, leggere la stessa frase di una poesia, guardare le acque schiantarsi senza senso sulla riva con desiderio.

Vorrei che i sentimenti cattivi provassero la tua presenza ora e non la tua assenza.

Vorrei sentirti qui, essere ricordato che sei l'espressione dell'intimità dell'amore, e non solo un'indicazione di ciò.